Sport4children evidenza

Posted On 19 novembre 2008 By In Spettacoli, Video And 1769 Views

La serata ed il video di Sport4Children


Sport4Children Il video della serata del 19 Novembre 2008 presso la sala Executive dello stadio Meazza.

Vedi il Video

NOMI E NUMERI DELL’ASTA BENEFICA MILANO – Sono circa trecento coloro i quali a Milano, ieri sera, hanno risposto all’appello di Ivan Ramiro Cordoba e Orizzonti Sportivi, partecipando all’asta di SPORT 4 CHILDREN presso la sala Executive dello Stadio Meazza. Oltre 8.500 euro, tra donazioni libere, lotteria e asta, raccolti in poco più di un’ora assegnando le maglie di Cambiasso e Ibrahimovic, Myers, Galanda e Rombaldoni, di Laura Macchi, i guanti di Julio Cesar,i palloni della Benetton Basket e dell’Inter… Il record sono i 1200 euro battuti per la maglia autografata di Cordoba.

Presenti anche Cambiasso e Maxwell, che hanno donato rispettivamente la maglia della Nazionale Argentina e le proprie scarpe da gioco. Nel parterre divertiti e partecipi anche Bedi Moratti, Carlo Recalcati (ct della Nazionale Italiana di basket), Nelson Rivas (difensore centrale dell’Inter), Diego Pastori (Fortitudo Bologna), Bruno Arrigoni (Pallacanestro Cantù), la cestista nazionale Manuela Zanon e Aiman Napoli (primavera Inter). Una ventina di altri oggetti sono stati assegnati attraverso una divertente lotteria. Il ricavato è andato in favore delle associazioni Italia por Colombia ONLUS e Sport in Progress – Orizzonti sportivi. Gli ospiti hanno potuto assaggiare le magnifiche creazioni gastronomiche di DE SANTIS e degustare l’atteso Amarone dell’azienda agricola LA PALA DI SANT’AMBROGIO. La serata è stata curata dall’agenzia milanese TOP1 www.top1eventi.it.Associazioni: Sport in Progress – Orizzonti Sportivi Onlus: www.orizzontisportivi.it Italia por Colombia Onlus: via Gramsci 11, Lissone (Milano), italiaporcolombia@tin.it Abbiamo urgenza di sognare. Perché il sogno ci riporta all’essenza romantica dell’essere umano. Perché nel sogno, come nel vero amore, mai nulla sarà chiesto in cambio. Perché nulla di vero-sognante concede la realtà.Oppure decidi l’Africa…. Orizzonti Sportivi, una ONLUS che ha già costruito quattro campi da basket in Camerun, organizzando corsi per istruttori e alimentando la nuova cultura del gioco di squadra. Tre anni fa sono stato rapito, con altri amici, Raffaella, Giovanni, Renato, Paola – ricorda Stefano – “C’è un campo da basket da ripristinare a Shisong….” “… Dove?” “In Camerun”. I campi sono 4 ora, centinaia di bambini giocano a basket, abbiamo richieste da altre parti dell’Africa (Madagascar, Guinea Bissau, Sudan…). Ma il progetto è polisportivo, (date le nostre esperienze professionali siamo partiti dalla pallacanestro) e ricerca una via di crescita, di formazione e socializzazione diversa del giovane africano.

Quando Cordoba parla della “sua Colombia” si prova il desiderio di andare a vederne da vicino la bellezza e di fare qualcosa per “l’altra faccia della medaglia” di un paese “difficile”, dove niente è dovuto, e anche la disponibilità delle più piccole cose è oggetto di lotta e sofferenza. Dove il popolo è fiero, e laborioso, ma schiacciato da una povertà immensa e da un sistema non statale di prevaricazione. Il COMITATO ITALIANO PER LA FUNDACION COLOMBIA TE QUIERE VER ONLUS, o ITALIA POR COLOMBIA ONLUS, è l’associazione nata a Lissone, l’11 febbraio 2008 su iniziativa di Ivan Ramiro Cordoba e di sua moglie Maria. L’obiettivo della ONLUS è di manifestare una solidarietà non di facciata, ma supportata da azioni concrete e reali, per il miglioramento della situazione di vita delle persone più bisognose nello Stato della Colombia. Il Comitato vuole trovare una via per sensibilizzare l’opinione pubblica, gli operatori sociali e le autorità, in Italia ed all’Estero, sulla necessità di contribuire a progetti come Esperanza, una piccola imbarcazione attrezzata come un vero e proprio ospedale galleggiante, la fa la spola sulle coste dell’Oceano Pacifico, la zona più povera della Colombia, e si ferma in ogni rada ed in ogni porto, curando i malati, vaccinando i bambini e dando un aiuto concreto a popolazioni abbandonate a se stesse, o come i quattro restaurantes (mense) para niños, alla periferia di Rionegro, nelle zone più povere e degradate, sfamano ogni giorno 145 bambini. Progetti senza finalità alcuna di lucro.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *