06

Posted On 29 marzo 2014 By In Basket, Top And 2674 Views

Un sogno che si avvera


Noel thumb 2
Circa quattro anni fa realizzai un breve video in Camerun che vedeva protagonista Noel.
L’idea era quella di offrire la testimonianza di un ragazzo del posto che praticava Basket per far capire in Italia quale fosse la condizione e la difficoltà di fare attività sportiva in quella regione remota del Camerun.
Chiedemmo a Noel, diciassettenne, se fosse disposto ad essere il protagonista di questo filmato e lui accettò senza esitazione.



Per qualche giorno lo seguii con la videocamera in tutte le principali fasi quotidiane della sua vita, lo intervistammo in varie situazioni e nell’ultima intervista, lui chiuse dicendo che il suo grande desiderio sarebbe stato quello di poter fare un torneo di Basket con gli altri villaggi.
Appena ritornai in Italia, diedi un’occhiata al materiale video girato e decisi di intitolare il video
“Il sogno di Noel”.

Da un paio di anni, Noel si è trasferito da Shisong, dove abbiamo girato il video e dove Orizzonti Sportivi ha la sua base operativa ed è andato a studiare a Buea, una cittá del Camerun, 400 km più a sud.

Noel pochi giorni fa mi ha scritto dicendomi che era all’Universitá, che stava migliorando nel Basket e che era stato ingaggiato come ala/guardia dai Volcanic Warriouse di Buea nel massimo campionato di Basket del Camerun.

Non facciamoci illusioni, non percepisce denaro, trovare le scarpe da gioco non è facile e con difficoltá riesce a mangiare regolarmente.

Proprio in questi giorni sono riuscito a farmi mandare delle foto e non posso descrivere l’entusiasmo di Noel ed anche il mio quando mi ha mandato due foto scattate al palasport della capitale Yaounde, l’unico campo coperto del Camerun dove Noel ha potuto giocare contro le più forti squadre del Camerun.

A me e a tutte le persone che stanno lavorando per i nostri progetti sportivi queste cose ci hanno commosso particolarmente e questi sono stimoli importanti per continuare con il nostro lavoro proprio perchè in questi momenti abbiamo più che mai la certezza che lo sport possa essere per questi ragazzi il mezzo per autodeterminarsi, per confrontarsi e qualcosa in cui credere.

Ricordare quel ragazzino fare i primi canestri nel nostro primo campo da Basket e pensare che il suo sogno oggi si sia avverato ci riempie di gioia.

Si, lo so, è una storia apparentemente semplice, non è un finale hollywoodiano, è il sogno di un ragazzo che è riuscito ad emergere con il basket ma ha ancora problemi e difficoltà economiche, ma i sogni africani, si sa, sono piccoli sogni.

Renato Borocci

01

Noel in attesa del match al palasport di Yaounde

02

Noel nella fase di riscaldamento al Palasport di Yaounde

03

Noel n.10 con 2 compagni di squadra

04

Noel n.10 con la sua squadra

05

Noel n.10 nello spogliatoio prima della gara

06

Noel in fase di schiacciata a Buea

07

Una foto storica di Noel, aveva 17 anni, vide sulle scarpe il logo Air Jordan e disse: “E’ più o meno così?”

 

One Response

  1. Grande Noel !!!! Great Noel !!!!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *